Giovani, expat, seconde generazioni e lavoro: presentati i dati della ricerca Iref-Acli

Presentati nel corso del 50° Incontro nazionale di studi Acli i risultati della ricerca Iref-Acli sugli under 30 e l’occupazione, "Il ri(s)catto del presente", realizzata in collaborazione con il Dipartimento Studi e Ricerche delle ACLI tra aprile e giugno 2017.

La ricerca che ha coinvolto oltre 2500 ragazzi tra i 18 e i 29 anni, i nati negli anni ’90, tramite una piattaforma di web-survey intende analizzare questa generazione che in questo particolare momento storico si trova a far fronte a diffuse difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro, elemento che ha portato molti di loro all’estero: per questo, per la prima volta, una ricerca statistica raccoglie l’opinione dei cosiddetti expat. Un altro segmento generazionale indagato è dato invece dalle cosiddette seconde generazioni (G2), ovvero i ragazzi nati da genitori immigrati in Italia.

Il campione, formato da più di 2500 ragazzi, è stato quindi composto da giovani italiani per il 69,7%, ragazzi che vivono all’estero dal almeno sei mesi per il 21,2% e per il 9,1% da giovani figli di entrambi i genitori stranieri. Se il 69% dei ragazzi intervistati lavora, il 77% di quelli rimasti in Italia non è soddisfatto della retribuzione, contro il 43% degli espatriati. Di questi, il 38% fa addirittura «il lavoro dei sogni» e occupa posizioni elevate in oltre il 60% dei casi, contro il 28% dei ragazzi che lavorano nel nostro paese, un dato che scende al 22% se si tratta di giovani di seconda generazione, ovvero con entrambi i genitori stranieri. In Italia, solo un laureato su 3 svolge mansioni qualificate. 

L'intera indagine Iref-Acli  "Il ri(s)catto del presente" è consultabile e scaricabile.











PUBBLICAZIONI

PUBBLICAZIONI NAZIONALI

ACLI MACERATA - Sede Provinciale - Piazza G. Mazzini , 45 - 62100 Macerata (MC) - Tel. 0733.230611 - Fax. 0733 274397 - e-mail: macerata@acli.it